Questo forum utilizza i cookie
Questo forum fa uso di cookie per memorizzare le informazioni di login se sei registrato o sulla tua ultima visita se non lo sei. I cookie sono piccoli documenti di testo memorizzati sul vostro computer; i cookie impostati dal forum possono essere utilizzati solo su questo sito e non costituiscono rischio per la sicurezza. I cookie su questo forum anche monitorare gli argomenti specifici che hai letto e l'ultima volta che li hai letti. Si prega di confermare se accettare o rifiutare i cookie impostati.

Un cookie verrà memorizzato nel browser indipendentemente dalla tua scelta per evitare che ti venga posta nuovamente questa domanda. Sarai in grado di modificare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento tramite il link in fondo alla pagina.

VISUAL NOVELS, queste (s)conosciute
#1
Non sapevo in che sezione metterlo perciò lo parcheggio qui.

Ho trovato un editor di visual novels/kinetic novels/qualsiasi cosa che è una potenza.

Che cosa sono:

Kinetic novel: solitamente un racconto con un inizio e una fine. L'interazione del lettore si limita a cliccare per andare avanti a leggere il testo.
Visual novel: Racconto con un inizio e diversi finali in base alla "route" che il lettore decide di prendere facendo delle scelte durante il racconto.
Sound novel: può essere di entrambi i tipi ma viene data molta più enfasi al comparto sonoro.

sono in pratica racconti, libri illustrati, storie e qualsiasi cosa il creatore voglia raccontare, nel modo in cui preferisce, che sia un racconto dall'inizio alla fine, o che abbia un inizio e poi finali differenti a seconda delle scelte compiute dal "lettore" all'interno del racconto.

Molto spesso il testo è limitato ai dialoghi e ai pensieri interiori del protagonista, mentre tutta la parte che in un normale libro sarebbe dedicata alle descrizioni viene sostituita dal rappresentare a video fondali con ambientazioni, personaggi (vestiti sempre uguale o con outfit differenti), e magari anche personaggi che possano manifestare diverse espressioni facciali o pose alternative. 
infine per una maggiore immersione nel racconto sono incluse musiche di sottofondo ed effetti sonori.

E' un genere di "gaming" che può essere associato anche ai vecchi Librigame (chi se li ricorda?), ma soprattutto è conosciuto per i "dating sim" (simulatori di appuntamenti) di nipponica memoria.

Questo engine è free anche per usi commerciali e si chiama Ren'Py
[Only registered and activated users can see links Click here to register]

La sua peculiarità è che è scritto in python, e fare una visual novel con questo motore è di una semplicità disarmante anche per chi non sa una cippa di programmazione, basta leggere la documentazione base e si parte già in quarta.
Alla creazione di un nuovo progetto il template si occupa da solo di creare un tema, un menu funzionale e si predispone gia da solo alla creazione completa dell'interfaccia inclusa la gestione dei salvataggi. Basta caricare immagini, associarle a degli elementi utilizzabili nel programma e iniziare a scrivere il testo che i personaggi devono dire.

E' sufficiente definire dei personaggi
Codice:
define m = Character('Maria', color="#c8ffc8")
define e = Character('Eileen', color="#c8ffc8")

e poi iniziare a costruire la storia

Codice:
label start:
  "E' un giorno di pioggia e fa un freddo cane"
   m "Eileen portati l'ombrello!"
   e "ok ok!"

Il testo fra virgolette non viene detto da nessuno (voce narrante), se si antepone una "m" viene detto da maria mentre con "e" si fa parlare Eileen (definite prima che il gioco inizi)

Si può definire un personaggio anche associando una grafica e poi farlo apparire o andar via con transizioni ed effetti.

Se qualcuno però si vuole impegnare di più allora se ne capisce la potenza:
non solo è scritto in python, ma supporta anche il python stesso all'interno degli script del gioco.

Quindi con renpy è possibile programmare un racconto lineare, uno non lineare, un libro/gioco di ruolo, implementare variabili, gestire inventari, dialoghi a scelta multipla, creare mercanti che vendono oggetti, creare menu dinamici in base a cosa il giocatore "possieda", settare l'umore dei personaggi con delle variabili e fare in modo che reagiscano in maniera diversa col protagonista in base a quanto lo "amano" o "odiano" e tutto quello che uno si può immaginare.

E' possibile ridisegnare da zero l'interfaccia, aggiungere menu, gestire file salvati su disco con informazioni custom, creare sottogiochi (nel tutorial c'è anche Pong) fino a utilizzare il motore di Renpy per farci qualsiasi altra cosa (chi ci ha fatto un dungeon crawler in pseudo3d alla wolfenstein, chi ci ha fatto un rpg, chi un battle system alla finalfantasy)

Il python è un linguaggio semplice e potente e di (quasi) facile comprensione, devo dire che non avendo mai programmato in python in vita mia, dopo una settimana di trastullamenti con un paio di progetti a caso sono già riuscito a gestire menu e inventari dinamici usando variabili, dizionari e liste semplici.

Finito il gioco basta compilarlo e si ottiene un file ZIP bello e pronto da distribuire che include il motore di renpy più tutte le risorse del gioco vero e proprio (immagini, testi, suoni, ecc)

Il creatore può decidere se archiviarli all'interno di file oppure lasciarli open in modo che possano essere utilizzati anche da altri, e il gioco sarà automaticamente compatibile su unix, win e altre piattaforme incluso android (sì, si possono anche vendere su google play se uno vuole)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)
Benvenuto, Visitatore
Devi registrarti prima di poter scrivere nel forum.


  

Password
  





Utenti online
Al momento ci sono 13 utenti online.
» 1 utente(i) | 12 visitatore(i)
Neuromancer