Questo forum utilizza i cookie
Questo forum fa uso di cookie per memorizzare le informazioni di login se sei registrato o sulla tua ultima visita se non lo sei. I cookie sono piccoli documenti di testo memorizzati sul vostro computer; i cookie impostati dal forum possono essere utilizzati solo su questo sito e non costituiscono rischio per la sicurezza. I cookie su questo forum anche monitorare gli argomenti specifici che hai letto e l'ultima volta che li hai letti. Si prega di confermare se accettare o rifiutare i cookie impostati.

Un cookie verrà memorizzato nel browser indipendentemente dalla tua scelta per evitare che ti venga posta nuovamente questa domanda. Sarai in grado di modificare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento tramite il link in fondo alla pagina.

CYBERPUNK
#1
[Immagine: cyberpunk-2020.png]




Finalmente ci siamo.
Ci sono voluti tanti anni, dal lontano 1988 a ora, perchè finalmente vedesse la luce un progetto degno di realizzare in forma visiva le più sfrenate fantasie dei giocatori di Cyberpunk di tutto il mondo.
La settimana scorsa l'annuncio da parte di CDPROJECT ha destato l'interesse dei gamer di mezzo mondo.
La casa di produzione polacca, forte dei suoi due Witcher, è sicuramente al momento l'unica in grado di creare un videogioco all'altezza di Cyberpunk.
Peccato solamente che per ora non ci siano praticamente informazioni sul gioco tranne le promesse che sono state fatte dal co-fondatore di CDPROJECT.
Ci aspetta quindi un videogioco di ruolo maturo senza compromessi, una storia vasta e non lineare, una narrazione destinata solamente ad un pubblico adulto, parola di Marcin Iwinski, CEO di cdproject.
Con le poche informazioni reperibili sul gioco parlerò un poco di quello che per me è Cyberpunk in generale, poi quando finalmente salteranno fuori nuove informazioni aggiornerò questo topic come al solito.
Tanto per cominciare il gioco è si l'adattamento di quello che da noi conosciamo come Cyberpunk 2020, solo che io preferisco definirlo nella sua forma più vintage, così come han fatto i CDPROJECT.
Cyberpunk dal 1988 ha avuto tre edizioni ufficiali: Cyberpunk, Cyberpunk 2020 e Cyberpunk V3.
Questi sono i "core book" principali naturalmente, e se dovessimo anche parlare di tutti i supplementi che vi ruotano intorno ne usciamo matti. Basti dire che Cyberpunk annovera una quarantina di manuali e un totale di 5000 pagine che dal 1988 descrivono regolamenti ed ambientazione di questo affascinante gioco di ruolo. Da tutto questo dovranno tirarci fuori un RPG per pc.
E' un tipo di ambientazione che mi ha sempre affascinato, a cominciare da quando vidi il manuale per la prima volta in un polveroso negozio di fumetti vicino al mio paese che ora non esiste più.
Il manuale di Cyberpunk 2020 se ne stava su uno scaffale insieme agli altri manuali, con la sua copertina che a quel tempo aveva un non so che di minaccioso e intrigante al tempo stesso.

[Immagine: cyberpunk-2020-gdr-gioco-di-ruolo.jpg]

La mia esperienza di giochi di ruolo allora era ancora minima e si limitava alle ambientazioni fantasy del signore degli anelli, di Warhammer e di Dungeons & Dragons. Era il periodo dei giochi di ruolo del liceo fatti nel garage, sia nei giorni di pioggia che nelle giornate di sole, cosa che han fatto parecchi nerd in tutto il mondo credo. Abbiamo una nostalgica affinità con i garage.
Ecco..quella copertina moderna, con il tipo minaccioso, ma dotato di stile, in primo piano ed il paesaggio futuristico appena abbozzato, mi proiettò in testa tutta una serie di immagini che non riuscivo a classificare.
Sfogliando il manuale ci capii ben poco, lo guardavo come si guarderebbe una strana sequela di codici binari. Quello che all'inizio mi catturò veramente erano le illustrazioni all'interno.
Il mondo futuristico di Cyberpunk 2020 è si tetro e distopico ma ha anche sempre avuto il suo "stile". I personaggi di Cyberpunk sono degli eroi moderni che hanno un aura tragica e romantica che va a braccetto con un mondo sporco e violento dominato dalle megacorporazioni. Sembra una trama scontata ma ricordatevi i romanzi che hanno fatto nascere questo gdr cartaceo: Gibson, Philip K. Dick, il film Blade Runner, di cui il creatore del gioco, Mike Pondsmith, era un grande fan. Ecco tutto questo forma questa magnifica ambientazione che si spera di vedere resa con giustizia sugli schermi pc dei gamer di tutto il mondo.
Ed io cosa ne feci di quel manuale?
Niente purtroppo. Il mio gruppo di allora non amava il genere e le possibilità erano limitate. Ho amato Cyberpunk 2020 senza poterlo giocare, ho letto i suoi manuali. L'ho cercato, cercando di giocarlo in gdr su internet per qualche tempo in anni più recenti e mi sono poi innamorato dei suoi vari supplementi.
Erano tutti strani, tutti futuristici, pieni di dettagli tenici, descrizioni, tasselli che costituivano l'architettura di un mondo del futuro brutale ed affascinante. I miei vecchi manuali preferiti rimangono i Chrome Book, dove si elencavano pubblicità del futuro e liste di equipaggiamenti ed innesti cibernetici tamarrissimi.
Questo qua sotto è il creatore di Cyberpunk, il deus ex machina dietro a tutto quanto, Mike Pondsmith.

[Immagine: pondsmith_mike.jpg]

Alla conferenza della settimana scorsa di CDPROJECT ha raccontato un aneddoto di come trovò l'ispirazione per creare Cyberpunk, negli anni '80: Quel giorno era freddo, pioveva ed era l'una di notte mentre si trovava in una delle zone meno raccomandabili di San Francisco, e pensò che il luogo intorno a lui, la situazione, l'atmosfera era interessante, "cool", pregna di un feeling distopico. Pensò a quanto sarebbe stato "figo" se fosse stato dotato di una qualche sorta di arma nel suo braccio o qualcosa del genere per proteggersi, un qualcosa che lo avesse "potenziato" anche solo per arrivare vivo fino alla sua macchina.
Da allora Mike lavorò a quell'idea, decidendo di creare un gioco di ruolo futuristico che avesse più di armi ed equipaggiamento: qualcosa che trasmettesse un feeling tragico, di pericolo, quasi romantico. Qualcosa che fosse tra lo sci-fi e un film noir. E così nacque Cyberpunk.
Nel suo gioco di ruolo cartaceo Mike Pondsmith voleva trasmettere ai giocatori le sensazioni che lui stesso provò quella notte, camminando per le vie buie e fredde di San Francisco. Il mondo che creò quindi insieme ai suoi collaboratori prese forma e mano a mano che veniva messa per iscritto, quell'ambientazione sviluppò anche le minacce con cui i giocatori avrebbero avuto a che fare. "Grossi" nemici quali le megacorporazioni, le booster gang, il tutto mentre il pianeta e la società del futuro intorno è praticamente collassata.
La parte divertente però che Mike inserì nel gioco fu dotare i giocatori dei mezzi, degli innesti e dei potenziamenti che li avrebbero trasformati in eroi, tragici e non, con la possibilità, nonostante il mondo minaccioso con cui avevano a che fare, di fare la differenza nelle loro avventure (ricordate che in quegli anni Cyberpunk e i suoi temi erano una novità nell'ambiente gdr).
Adesso Mike Pondsmith sta lavorando attivamente insieme a CDPROJECT al videogioco di Cyberpunk e le sue parole testuali sono state: "I CDPROJECT, questi ragazzi possono farlo, possono tirare fuori la maturità, il feeling di Cyberpunk. Noi e i fans di tutto il mondo di Cyberpunk abbiamo aspettato tutto questo e ora lo otterremo. Vi porteremo il gioco di Cyberpunk che tutti avete aspettato pazientemente, e spaccherà."

Che dire..Hype ai massimi livelli per questo gioco.
Deus Ex: Human Revolution è stato un antipasto gradevole ma al tempo stesso purtroppo non è stato all'altezza.
Adesso tocca a CDPROJECT con IL gioco Cyberpunk.
Non ci saranno altre occasioni, nè altre possibilità, il momento di vedere finalmente sullo schermo il mondo del futuro è adesso.
Incrociamo le dita.


Qui sotto i primi due concept art di Cyberpunk diffusi da cdproject.

[Immagine: Gamesource-105599.jpg]

[Immagine: cyberpunk-3005201.jpg]
Cita messaggio
#2
Naturalmente, anche se appaio poco, continuo ad essere immerso nell'universo videoludico e nelle sue meraviglie. Dovremo aspettare ancora un bel pò per Cyberpunk 2077, forse uno o due anni, ma CD Project Red ci ha graziati perlomeno di un teaser trailer in CGI, che ci mostra quello che vorrebbero fosse l'aspetto in "tempo reale" del prodotto finito.



L'occhio attento può cogliere diversi dettagli del cartaceo di Cyberpunk, come l'insegna del negozio con l'iconica biondona piena di innesti.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)
Benvenuto, Visitatore
Devi registrarti prima di poter scrivere nel forum.


  

Password
  





Utenti online
Al momento ci sono 68 utenti online.
» 0 utente(i) | 68 visitatore(i)